favola bambini favole
  • info@cleopa.it

La Mano e il Seme – La favola della Rosa

La Mano e il Seme – La favola della Rosa

rosa bianca

La Mano e il Seme

Una Mano custodiva un Seme da tempo, esso era adagiato sulla terra fredda e buia, e la Mano lo copriva senza però soffocarlo. Giunse il tempo del suo respiro e la Mano si sollevò lentamente ,affinché la luce del Sole non lo accecasse.

Il Seme incominciò a conoscere un mondo di luce ed aria, che sino ad allora aveva solo potuto sognare, ed in breve tempo cominciò a germogliare, prima nello stelo, poi nelle foglie ed infine nel boccio di un fiore.

Crebbe alto ed elegante, allargando le sue molteplici foglie tutte intorno, e quando fu adulto il suo boccio  si schiuse lentamente, profumando tutto intorno di meravigliosa Innocenza.

Quel giorno il Fiore chiese alla Mano perchè per tanto tempo gli avesse impedito di vedere la “luce,” e la mano rispose:

“Solo chi ha conosciuto il buio potrà poi riconoscere la propria luce. Se non avessi soffocato la tua essenza,  oggi non avresti compreso la tua magnificenza.”

E quel giorno un altra Rosa nacque alla Vita.

Cleonice Parisi

3 pensieri su “La Mano e il Seme – La favola della Rosa

elisa montinaroPubblicato in data12:02 pm - Nov 10, 2009

Quanta eleganza, gentilezza, innocenza in questa “rara essenza di rosa”!!!!!!!!! E’ il più bel vestito che una donna può indossare.

peppino fieniPubblicato in data10:27 pm - Nov 10, 2009

Sii felice è un imperativo cateorico alla Kant. La morale l’hai fatta tu, è inutile che la faccia anch’io.

peppino fieniPubblicato in data10:30 pm - Nov 10, 2009

da leggere categorico. internet, che strazio!

Invia il messaggio