favola bambini favole
  • info@cleopa.it

Un Seme Funesto – La favola del Contesto come Prestesto

Un Seme Funesto – La favola del Contesto come Prestesto

Un Seme Funesto


Due semi nati da innesti diversi, in terra furon riversi. Il primo seme all’altro disse:

Son mesto, il tuo diverso innesto ti pone in un altro contesto, a te tutto giunge presto, mentre il mio viver è funesto.

E l’altro seme disse:

In terra brulla entrambi trovammo culla, altrove non guardare, cresci il tuo seme e non ti curare.

In tempo trascorse, tra un si e un forse, fra pioggia e sereno e il primo seme alimentò il suo veleno e nel risentimento ancora parlò all’altro semento:

Poca acqua il cielo manda e nessuno lo comanda, non fiorisce rosa dove acqua non posa.

E il secondo seme rispose:

Prendi del poco e fanne tesoro, fa che al tuo cuore giunga più oro.

Ma il primo seme in cor non aveva speme, e giù profonda affondò la sua radice immonda. Il secondo seme abituato al niente, fiorì al cielo rapidamente. Passò di li un essere alato, e una domanda rivolse al fiore sbocciato:

Del tuo fiorir tu a chi sei grato?

Il fiore guardò al suo innesto e nel dire fu lesto:

Non conta l’innesto è solo un pretesto, il fiore fiorito, è grato a se stesso.

L’essere alato volò sopra il prato, cogliendo col cuore del fiore l’amore, e ai semi piantati invero mai nati, lui disse nel volo vi lascio un tesoro:

L’innesto è un pretesto, vivete il contesto, cercatevi presto in un cuore onesto.


Cleonice Parisi

5 pensieri su “Un Seme Funesto – La favola del Contesto come Prestesto

elisa montinaroPubblicato in data2:21 pm - Ott 15, 2009

…E per la fretta ti ho raggiunta nell’altra poesia. Con chi ce la dobbiamo prendere?

Cleonice ParisiPubblicato in data2:39 pm - Ott 15, 2009

Ha ecco :))) il pretesto nell’altro testo era per codesto contesto … Va bene lo stesso :)))

Cleonice ParisiPubblicato in data2:40 pm - Ott 15, 2009

Con chi te la vuoi prendere, con nessuno dobbiamo imparare a perdonarci…io mi perdono sempre :))))

ugo esitiniPubblicato in data9:04 pm - Ott 15, 2009

Noi siamo nati da semi, ma ognuno di noi da seme diverso,non tutti però trovano un cuore sincero con cui dividere e gioire alla vita.

peppino fieniPubblicato in data9:21 pm - Ott 15, 2009

Cleonice, prova a contare i dittonghi della tua favola. E’ anche questa una matematica. Gli hai dato, magari senza volerlo, un itrinerario. Pitagora, che diceva che il numero è l’anima del mondo, ci avrebbe fatto un girotondo. Lo so che sono criptico, ma comincio a pensare che tra parole e numeri c’è proprio l’anima di una favolista spirituale: tu.

Invia il messaggio