favola bambini favole
  • info@cleopa.it

La Piccola Cosa – La favola della Preziosità in ogni Cosa

La Piccola Cosa – La favola della Preziosità in ogni Cosa

La Piccola Cosa

“Sono una piccola foglia, che il vento non me ne voglia.
Sono un piccolo fiore ma dentro conservo un gran dolore.
Sono una piccola cosa vorrei che il ciel mi desse posa.”

Piccola cosa???

Si sono qui! La piccola cosa, il piccolo fiore, la piccola foglia, comunque vorrai chiamarmi, io Piccola Cosa ti ascolterò!

Piccola cosa, ho di te altro pensiero e se mi saprai ascoltar davvero, io muterò il tuo sentiero.

La Piccola Cosa di quella Voce per un attimo divenne sposa:

Voce che dal Grande Albero trasudi, permetti che il mio cuore ai tuoi piedi si denudi?

Ti ascolto!

Disse la Voce.

Camminai stanca nell’arida steppa e chiesi al Sole le sue parole, e nel camminar vidi aride zolle urlare al Cielo collera e veleno, ascoltai nel loro dire quel che non avrei voluto udire.

Piccola Cosa, quel che è stato ha in te luogo trovato, lascia riposare quel che ora è andato, e vieni con me nel Giardino.  E’ nelle Piccole Cose il bene del mondo.

La Piccola Cosa seguì un sentiero chiaro fatto di ciottoli rosa e nel giardino si trovò ad osservare ogni cosa. Tra le braccia di Dio lei trovò posa e mentre col capo chino gli si fece più vicina, nel suo cuor intonò la sua prosa.

Ti chiesi Amore e Vita per il Mondo, e il Mondo rispose per te, mostrandomi le sue mostruosità, la cattiveria, l’avarizia, e la sua grande ingiustizia.

Ascoltasti e capisti che non era in quel dire Dio, in quel dire c’era il sentire di chi ancora non può capire.

Ti ho cercato da sempre  Voce, ed ora ti trovo in un  giardino…aspetta lascia quella porta aperta, ci sono i miei fratelli, falli entrare dammi la forza e il coraggio di prenderli in braccio, uno ad uno te li farò più vicini!

Ad ognuno Piccola Cosa la sua vita sarà sposa, tutti hanno nel cor la Rosa, e quella Rosa palpitante in questo giardino di Piccole Cose ne ha condotte tante .

Ora guarda lì nel cielo cosa vedi?

Vedo un veliero?

Quel veliero è il tuo, parti e vedrai del mondo il volto soave.

Il mio pensiero corre laddove tu mi indichi, ma ricorda Voce io sono solo una Piccola Cosa.

Ma la Voce, della Piccola Cosa vedeva risplendere la sua lucente Rosa:

Laddove pensiero corre, prima o poi correrà anche il passo, il pensiero è la cucina delle azioni, aziona la tua cucina e vola via, tu Piccola Cosa del ciel diverrai sposa!

Vuoi dirmi che sto per morire? Proprio ora che avevo toccato la Vita? Ti prego dammi tempo, fammi vedere i fiori del mio giardino li ho inseguiti tanto.

Non muore mai la Vita, tu hai in te giusta guida sali sul veliero.

La Piccola Cosa piangeva disperata, aveva frainteso le parole della Voce,e col capo chino si fece al suo cuore ancora più vicino. Il veliero planò leggero e la Voce le parlò dal cielo:

Sali!

Con gli occhi velati di pianto non si fece più pregar tanto, e tremolate salì sul veliero all’istante. L’aria del vivere improvvisamente divenne primavera, un piccolo passero le si poggiò su una spalla e cinguettando disse:

Mamma, ricordo l’amore con cui un giorno tu alleviasti le mie pene, e il tuo dolore quando io partì per il mio lungo viaggio, ci amammo di un amore non comune, tu per me fosti la mia Mamma.

La Piccola Cosa scoppiò a piangere nel vedere il suo piccolo passerotto morto tanti anni prima:

E tu per me piccolo il mio primo figlio, dolore profondo ancora porto nel cuore, mai ti ho dimenticato e mai ti dimenticherò. Questo vuol dire che sono morta anche io???

No mamma non sei morta, sei nel cielo del vivere, da qui le cose appariranno in luce e tu potrai diffondere la tua Voce. Canta mamma io accompagnerò il tuo canto col mio cinguettio, siamo tutti figli di Dio. Anche io che per il vivere ero davvero una piccola cosa ho generato amore. Ero un passero inerme dalla bocca grande e dalle ali fragili, ma per il tuo cuore io mi son chiamato Amore, e quell’amore grande ti rese luce agli occhi di Dio. Non esistono piccole cose al mondo, ma esiste un mondo di piccoli cuori che nel gonfiarsi d’amore eleveranno il mondo. Le azioni di cuore son quelle che ci sapran riempir d’amore, Mamma guarda il Sole?

Non lo vedo Amore!

Ma dove guardi? – Aggiunse il piccolo passero.

Non è nell’orizzonte, guarda al tuo Cuore è quello l’unico Sole che non muore.

Il vascello della Piccola Cosa, si accese di luce e prese a navigare per i cieli del mondo portando al vivere un messaggio d’Amore:

“Non esistono piccole cose, ma esistono piccoli cuori che nel vivere si eleveranno al cielo per elevare la Vita del mondo”.

Cleonice Parisi

Invia il messaggio