favola bambini favole
  • info@cleopa.it

La preghiera del bambino – Filastrocca

La preghiera del bambino – Filastrocca

La preghiera del bambino 

Avrei voglia di comprare
una stella in mezzo al mare
e d’ accender veramente
chi il suo cuore più non sente.

Vorrei chiedere al divino:
Ma tu quanto sei vicino?

Io ti vedo in tante cose
e non sono poi costose.

Ci sei sempre nelle stelle
perché son brillanti e belle;

Ti ho anche visto su di un prato
eri un fiore colorato;

Eri pure nella neve
quando scende molto lieve;

Ma la gente stranamente
sembra non vedere niente;

Se sapessero divino
che nel cuore di un bambino
tu sei molto più vicino.


His child’s prayer
I would Feel like buying a star in the middle of the sea
and d’ accender really who its more heart doesn’t feel.
I would want to ask to the divine one:
But you how much six nearby?I see you in so many things and they am not expensive then.

There six always in the stars because bright and beautiful son;

I have also seen you on a lawn you were a colored flower;

You were also in the snow when it goes down very light;

But oddly people seem not to see anything;

If they knew divine that in the heart of a child you are nearer.


La prière de l’enfant

j’Aurais envie d’acheter une étoile au milieu de la mer
et d’ accender vraiment
qui son coeur plusieurs n’entend pas.

Je voudrais demander au divin:
Mais tu combien tu es près?

Je te vois en beaucoup de choses et puis elles ne sont pas chères.

Il y as toujours dans les étoiles parce que sons vifs et beaux;

Je t’ai aussi vu sur un pré tu étais une fleur colorée;

Tu étais aussi dans la neige quand il descend beaucoup léger;

Mais les gens semblent ne pas voir rien étrangement;

Si ils savaient divins que dans le coeur d’un enfant tu es très plus près.

Cleonice Parisi

4 pensieri su “La preghiera del bambino – Filastrocca

isabella sindacoPubblicato in data5:58 pm - Set 20, 2009

SPLENDIDA FILASTROCCA, SPLENDIDA CLEO. 🙂

isabella sindacoPubblicato in data6:09 pm - Set 20, 2009

Ti prego mio dolce Gesù,
paura non farmi aver più.
Ti prego, son buona
ma tu da lassù
pensa anche a me
che sono quaggiù.
Non lasciar la mia mano
tienila stretta,
stringila forte
ancora un’oretta.
Lascia che io dorma
prima di andare
e fate buone
fammi sognare.
Sono bimbetta,
son piccolina
anche, se a volte,
un po’ birichina.
Ora dormno serena
perchè ci sei tu
un bacio e un sorriso
al mio Bimbo Gesù.

Cleonice ParisiPubblicato in data6:21 pm - Set 20, 2009

Isabella è bellissima, e anche stavolta mi hai fatto cadere qlc lacrimuccia :))))))))))))))))))

peppino fieniPubblicato in data7:46 am - Ott 17, 2010

Adesso Cleonice ti leggo anche in francese e in inglese. Si, nel caso, sarebbe molto più vicino.

Invia il messaggio